La nostra azienda nasce nel 1963 quando Antonio ed Angelo Errani, e le loro famiglie, fanno della passione per la campagna il loro lavoro. I terreni coltivati sia a frutteto che a vigneto determinano una suddivisione di compiti tra i due fratelli. 
Da una parte Angelo, legato all’Università di Pisa porta avanti la parte frutticola con la sperimentazione di diverse cultivar e tenendo corsi di potatura in tutto il mondo (Spagna, Olanda, Stati Uniti d’America, Canada, Cile, Israele…), dall’altra Antonio cuoco di fama nazionale che, amante dei vini e della buona cucina, da inizio alla produzione e trasformazione di uve con la vendita diretta in Azienda dei vini prodotti. Negli ultimi anni della sua vita Antonio, persona amata e rispettata da tutta la comunità, e molto attiva anche in campo civico, fu nominato prima Consigliere e successivamente Vice Presidente della Cassa Ruarale e Artigiana, oggi meglio conosciuta come Banca di Credito Cooperativo.


Nei primi anni settanta entra in azienda Giuseppe Bartolini, genero di Antonio, che lasciando il proprio lavoro intraprende e segue diversi corsi di enologia portando l’Azienda ad occuparsi quasi esclusivamente della produzione e vendita diretta di vino. 
Negli ultimi anni è stata anche attivata la produzione di olio extra vergine di oliva prodotto nei terreni di Brisighella ed altri prodotti tipici quali la Saba.

 

Da diversi anni siamo anche onorati di poter rifornire, con alcuni dei nostri prodotti, il prestigioso Reggimento Corazzieri presso la Presidenza della Repubblica Italiana. Il Reggimento Corazzieri, forza specializzata dell'Arma dei Carabinieri, ha come compito istituzionale quello di Guardia d'onore del Presidente della Repubblica.

 

Il nostro lavoro prosegue di pari passo con la nostra attenzione alla qualità del prodotto ed alla tutela dei nostri clienti. Per questo abbiamo scelto ed impiantato vigneti con viti certificate ISO 9001. Seguiamo assieme ad esperti, e con estrema attenzione, i trattamenti che possano salvaguardare il fruitore finale, optando per una resa ad ettaro inferiore alle nostre possibilità produttive per favorire la qualità dei nostri prodotti.